Categoria: Terapie e Trattamenti
Pubblicato 09 Febbraio 2013 Visite: 6236
Stampa

E' impossibile trattare un argomento così vasto in poche parole, quindi ne tratterò giusto i tratti essenziali facendomi guidare da una mia personale associazione libera.

La psicoanalisi è una disciplina fondata da Sigmund Freud. Dal punto di vista psicoterapeutico la psicoanalisi è un metodo che prende in considerazione l'individuo nella sua totalità. Non viene preso in cura la malattia, ma la persona nel suo intero. Quindi il sintomo di cui si soffre viene visto come una espressione di un conflitto interiore.

Il sintomo di una malattia o un disagio deve essere letto nella sua visione simbolica in quanto rappresenta qualcosa che deriva da un malessere profondo. Per questo il punto focale della terapia è l'inconscio.

Lo scopo fondamentale della terapia è quello della risoluzione della nevrosi attraverso una presa di coscienza e di una maggiore consapevolezza di se'.

L'approccio Junghiano è focalizzato sul percorso di crescita personale e sulla necessità di ognuno di noi di "diventare se' stessi". Cioè a realizzare quelle che sono le nostre tendenze sin dalla nascita liberandoci dai condizionamenti e dagli schemi imposti dalla famiglia e dalla società.

E' sufficiente elencare termini e concetti basilari introdotti da Freud e Jung, per rendersi conto di come il loro pensiero abbia influenzato non solo la psicoanalisi, ma tutta la cultura del novecento e quella attuale.

Freud è stato il primo a parla di psicoanalisi, di interpretazione dei sogni in modo terapeutico, di complesso di Edipo, di tranfert, di lapsus, di psicoanalisi e miti, di rimozione, Super-IO, di meccanismi di difesa, ecc.
Carl Gustav Jung

Jung è stato il primo a parlare, di archetipo, di sincronicità, di tipi psicologici, di inconscio collettivo, di analisi didattica per i futuri analisti, di individuazione, di complessi, di funzione trascendente, di psicologia e alchimia, di test proiettivi, ecc.
Alcuni di questi termini sono diventati di uso comune!

La psicoanalisi si occupa di comprendere il paziente nella sua individualità e di aiutarlo a risolvere, nel modo migliore, disagi e problemi che derivano dalla sua difficoltà nell'armonizzare bisogni, affetti, desideri del mondo interno ed adattamento al mondo esterno. Il trattamento analitico non ha un percorso prestabilito che si possa applicare in ogni caso. Ogni terapia viene centrata sul caso specifico, dato che ogni individuo è un mondo unico.

Il faticoso ma meraviglioso viaggio all'interno di se' viene facilitato dall'interpretazione dei sogni.

L' Interpretazione dei sogni è un elemento cardine del trattamento psicoanalitico. Se in questo tipo di terapia è fondamentale un lavoro sull'inconscio, l'interpretazione dei sogni ne è la via maestra come diceva Freud. I sogni sono un prodotto della nostra psiche.

Da sempre l'uomo si è interrogato sul loro significato. La grandezza di Freud e Jung è stata di averne dato un senso utile al rapporto tra l'Io e l'inconscio. Si tratta di una vera e propria comunicazione da parte del mondo interno. Il sogno si esprime attraverso simboli che, con l'aiuto dell'analista, vanno decodificati. Nel corso di un'analisi l'interpretazione dei sogni è un aspetto affascinante e molto significativo per la crescita personale e l'individuazione.

Il compito degli psicoterapeuti è quello di aiutare i pazienti ad attivare le loro risorse interiori per risolvere i problemi o cerca di svilupparne altre; nel caso questo non sia possibile, aiutarli ad accettare le cose che non si possono cambiare.

email this page
You are here:   HomeTerapie e trattamentiLa psicoanalisi